L'ultimo uomo sulla terra

L'ultimo uomo sulla terra

Horror, sci-fi, di Ubaldo Ragona, Sidney Salkow, Stati Uniti/Italia, 1964.
Inosservato al tempo della sua uscita e considerato oggi un capolavoro, è il primo e migliore adattamento cinematografico dell’omonimo libro di Richard Matheson, uscito nel 1954. Girato nel lontano 1964, a Roma, con una co-produzione italo-americana, questo film è il capostipite del filone dei film sugli zombie, e precede il successivo e più celebre "La notte dei morti viventi". Robert Morgan (Vincent Price) è uno scienziato, unico sopravvissuto a una pandemia globale che ha sterminato l’intera umanità. È solo al mondo e ha visto morire tutti i suoi cari, comprese moglie e figlia. Ma il virus non uccide soltanto: trasmorma le persone morti viventi vampiri. Di notte gli zombie escono dai loro rifugi e vagano per la città, in cerca di carne umana.

LINGUA: inglese
SOTTOTITOLI: italiano, spagnolo, tedesco, portoghese

L'ultimo uomo sulla terra