Sebastiane

Sebastiane

Drammatico, storico, di Derek Jarman, Gran Bretagna, 1976.
Nel III secolo d.C. Sebastiano è membro della guardia personale dell'imperatore Diocleziano. Quando cerca di intervenire per impedire che uno dei catamiti dell'Imperatore venga strangolato da una delle sue guardie del corpo, Sebastian viene esiliato in una remota guarnigione costiera e ridotto di grado. Anche se si pensa che sia un paleocristiano, Sebastian è un adoratore del dio del sole romano Febo Apollo e sublima il suo desiderio per i suoi compagni maschi nell'adorazione della sua divinità e nel pacifismo. Film indipendente storico tratto da una versione apocrifa della vita di San Sebastiano diffusa nella comunità gay, girato con i dialoghi in lingua latina. Derek Jarman racconta gli eventi della vita di San Sebastiano, incluso il suo martirio con le frecce. Film controverso per l' omoerotismo ritratto tra i soldati e per i dialoghi interamente in latino. immagini d'intimità fisica fra uomini, mostrati in nudità totale (cosa all'epoca ancora rara e molto trasgressiva) ed anche mentre amoreggiano, in scene deliberatamente romantiche e liriche, ma anche molto sensuali. Film scandalo, tagliato e vietato ai minori di 18 anni alla sua uscita nei cinema nel 1977 per la nudità e la presenza di rapporti omosessuali tra i soldati romani. Mai trasmesso in televisione in Italia nella versione integrale.

Spunto di riflessione
Ci sono due tipi di persone. La maggioranza segue le tradizioni, la società, lo stato. Le persone ortodosse, convenzionali, i conformisti – seguono la folla, non sono liberi. E poi ci sono alcuni spiriti ribelli. Emarginati, artisti, pittori, musicisti, poeti; Questi pensano di vivere nella libertà, ma non è così. Solo ribellandoti contro le tradizioni non diventi libero. La libertà è possibile solo con la consapevolezza. Se non trasformi l'inconsapevolezza in consapevolezza, non c'è libertà.

LINGUA: latino
SOTTOTITOLI: italiano

Sebastiane