Il processo

Il processo

Drammatico, di Orson Welles, Francia-Italia-Germania, 1962.
Nel 1962 Orson Welles gira in Europa un film basato sull'omonimo romanzo di Kafka. Dopo la premiere del film dichiara: "Il processo è il miglior film che abbia mai realizzato". Anthony Perkins interpreta Josef K., un burocrate accusato di un crimine misterioso e mai specificato. Jeanne Moreau ,Romy Schneider ed Elsa Martinelli interpretano donne che vengono coinvolte in vari modi nel processo e nella vita di Josef. Welles interpreta l'avvocato di Josef e il principale antagonista del film. Il processo è stato rivalutato nel corso del tempo dalla critica, che lo ha definito un capolavoro. Scenografie e fotografia spettacolari, inquadrature con angoli estremi e disorientanti e un uso non convenzionale della messa a fuoco.

Spunto di riflessione
Le leggi continuano ad aumentare, nuove leggi vengono create in continuazione, nuovi tribunali, nuovi giudici, più polizia, più eserciti. Ma il numero dei crimini non si riduce mai. Anzi, i crimini crescono in proporzione. Deve esserci una qualche relazione profonda tra le leggi e i crimini, la crescita del sistema legale e la crescita del crimine vanno di pari passo. È una strana coincidenza. C'è qualcosa di profondamente sbagliato nell'intero sistema.

LINGUA: italiano

Il processo