L'amore fugge

L'amore fugge

Commedia sentimentale, di Francois Truffaut, Francia, 1978.
Dopo sette anni Antoine e Christine divorziano, pur rimanendo buoni amici. Antoine ha una relazione con Liliane, amica di Christine, ha pubblicato un'autobiografia che parla dei suoi amori e trova lavoro come correttore di bozze ed inizia anche un'allegra, anche se tumultuosa relazione, con Sabine, commessa in un negozio di dischi.

Con L'amore fugge, Truffaut conclude un progetto unico nella storia del cinema. Gira cinque film nel corso di vent'anni seguendo la crescita di un unico personaggio, Antoine Doinel, sempre interpretato dallo stesso attore Jean-Pierre Léaud. L'amore fugge è l'ultimo film del ciclo, il film che fa il bilancio di tutte le avventure precedenti. Truffaut inserisce sequenze dei lavori precedenti come flashback: ad esempio la famosa scena della corsa di Antoine adolescente nel finale de I quattrocento colpi. Si tratta di un geniale gioco di specchi tra cinema e vita, tra personaggio e autore. Una scelta stilistica che fa del ciclo di Antoine Doinel un'opera cinematografica unica di un regista che sa emozionare il pubblico con un altissimo livello di autenticità. Quasi un atto di fede nel cinema come strumento per dare un senso agli eventi e raccontare l'esperienza esistenziale. La malinconia di Truffaut arriva dritto al cuore: tutte le cose sono destinate a svanire e il tempo sembra essere passato invano.

LINGUA: francese
SOTTOTITOLI: italiano, inglese

L'amore fugge

Extras